BorgoIndie

BorgoIndie: il festival delle produzioni agricole tra cena stellata, spettacoli e degustazioni

Se diciamo Brisighella, voi pensate a… medioevo, i Tre Colli, la via degli Asini. O ancora i bibliofili ricorderanno che è qui che Alex di Jack Frusciante è uscito dal gruppo, veniva da Bologna a pranzare la domenica con la famiglia. Per chi non l’avesse mai visto, il borgo di Brisighella è un’autentica bellezza situata nel Parco della Vena del Gesso, ai piedi dell’Appennino tosco-romagnolo. Ed è qui che da cinque anni si svolge BorgoIndie, il festival delle produzioni agricole e culturali indipendenti, il cui nome trae ispirazione proprio dalla cittadina che lo ospita.

Cenando con le stelle: il recupero e le fermentazioni i temi interpretati da due Chef stellati

Giunto alla sua quinta edizione, il festival verrà ospitato il 26 e 27 maggio 2018 all’interno della cornice BorgoIndie suggestiva del Convento dell’Osservanza. Due giorni destinati a raccontare lo sviluppo della creatività e della produzione agricola indipendente, “indie” se contratto in inglese, mentre Brisighella è il “borgo” dove tutto questo accade. Da qui, il nome BorgoIndie. Un percorso che trova il suo fulcro principale nel mercato ma che dai banchi si fa dialogo, approfondimento culturale e occasione di incontro per gourmet e appassionati di enogastronomia. Una manifestazione che chiama in raccolta nomi importanti dell’enogastronomia italiana, con l’obiettivo di promuovere una cultura del cibo attraverso l’assaggio e il racconto di quello che ci sta dietro. Sabato 26 maggio alle ore 20.30 ad allietare i palati dei commensali saranno due chef stellati della Regione: Riccardo Agostini e Pierluigi Di Diego. Gli chef interpreteranno per i presenti un menù a cinque portate ispirato ai temi del recupero e delle fermentazioni, che saranno poi ripresi nei laboratori e dialoghi della domenica. A seguire, si parlerà di digestione nello spettacolo ad ingresso libero di stand-up comedy con Alessandro Ciacci. Riminese, classe 1989, Ciacci è attore, regista, drammaturgo e stand-up comedian di Comedy Central.

Il pomeriggio di BorgoIndie fra degustazione e dialoghi 

Proseguendo sul filone del racconto e della scoperta di produzioni agricole che vale la pena conoscere, domenica 27 alle ore 12.00 si parlerà di fermentazioni in un laboratorio-degustazione ad ingresso gratuito. Tra i prodotti all’assaggio, aceto di birra, aglio nero fermentato e sakè. Alle ore 15.00, degustazione guidata dal sommelier e wine writer Francesco Falcone alla scoperta dei vini del Carso, del suo territorio e delle storie degli artigiani del vino. Infine, a riprendere il discorso del recupero – tema della cena del sabato – sarà Carlo Catani nel “Dialogo tra cervello e stomaco”, in cui presenterà al pubblico il suo libro sui Tempi di Recupero.

Un racconto del territorio e della Regione attraverso le sue produzioni, anche musicali

Fulcro della manifestazione sarà come sempre il mercato. I chiostri dell’Osservanza si preparano ad accogliere dalle ore 11.00 di domenica trenta tra vignaioli, artisti, artigiani e makers. Accanto al mercato, BorgoIndie accoglierà anche un’area dedicata al Garage Wine Contest, ai prodotti DOP / IGP della Regione Emilia-Romagna e ai prodotti del territorio brisighellese. Costante per tutta la giornata la presenza del foodtruckA chiudere la serata, il prequel del Festival di musica dialettale “Romagna canta (con ospiti) a cura del MEI – Meeting degli Indipendenti.

(Info e prenotazioni Cena / Degustazione vini del Carso: stefania@borgoindie.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top