Musica nelle Aie: cosa sapere prima di arrivare a Castel Raniero

Manca pochissimo all’inaugurazione di Musica nelle Aie e come si fa prima un bel viaggio, ecco qualche informazione da tenere a mente per assicurarci di non esserci dimenticati nulla prima della partenza, inclusa qualche curiosità sugli eventi in programma…

I numeri. Musica nelle Aie si sviluppa all’interno e lungo l’anello di 5km che percorre la “Passeggiata Faentina” (e per gli sportivi, ci sono gli 11km della gara podistica detta “Classicissima”). La manifestazione si prepara ad accogliere nella sua quattro giorni circa 200 musicisti. Lo scorso anno le presenze sono state circa classicissima di castello raniero20.000, con un afflusso maggiore nella giornata di domenica quando si svolge il concorso musicale rivolto ad Autori e Interpreti. I posti a sedere nello stand gastronomico sono circa 600 e il menù conta su una scelta di oltre 30 piatti. Musica nelle Aie è soprattutto condivisione e partecipazione e tutto ciò non sarebbe possibile senza il prezioso aiuto dei 300 volontari che si alterneranno durante i 4 giorni. Anche quest’anno sarà presente un’area camper dove poter sostare, per non perdersi neanche un minuto della manifestazione.

La natura prima di tutto. A Castel Raniero, la tutela e la scoperta del territorio sono una tema importante. Per questo ogni anno vengono organizzati incontri volti ad implementare la conoscenza degli ambienti rurali e dell’architettura locale. Inoltre, il programma di Musica nelle Aie include anche una serie di visite guidate in mezzo al verde, come la ricerca delle erbe spontanee in programma sabato 12 maggio alle ore 10.00 e in partenza dal campo sportivo di Castel Raniero (info: 334 116 8351). O ancora la passeggiata tra pini e calanchi organizzata dalla Pro Loco di Faenza – sempre il 12 maggio alle ore 14.00 – e in partenza dalla piazza della Molinella di Faenza: un percorso tra storia, natura e tradizione. Domenica 13 maggio alle ore 10.00 sarà invece la volta della passeggiata per boschetti in partenza dal campo sportivo di Castel Raniero  (info: 338 9179274). Ultimo, ma non meno importante, tutto il materiale di consumo per il cibo sarà interamente compostabile.

I suggerimenti di Maggio Faentino. Il calendario di Musica nelle Aie è come ogni anno denso e variegato. Oltre alle manifestazioni musicali, l’enogastronomia e gli incontri tra mostre e anteprime, ci sono altri 2018_ensemble-naturtonappuntamenti da mettere assolutamente in agenda. Siete mai stati ad un concerto di Corni delle Alpi all’alba? Lo potete vedere sabato 12 maggio alle 5.30 al campo sportivo. Loro si chiamano Ensemble Naturton e sono un gruppo proveniente da Schwabish Gmund, città tedesca gemellata con Faenza. E se non siete mattinieri, c’è il bis lo stesso sabato alle 15.00. Sabato alle 18.00, tutti all’aperitivo romagnolo tra le vigne in Via Castel Raniero 60 mentre domenica 13 maggio sarà la volta del picnic conviviale al parco di Villa Orestina dalle 11.00 alle 14.30. Infine, sempre domenica alle 20.45, verrà presentato al pubblico il videoclip Gumbarera di Bonetti & Quinzan, con la partecipazione di Maria Pia Timo. 

Curiosità. Lo sapevate che i piatti dello stand enogastronomico prendono i loro nomi dai poderi e i luoghi di Castel Raniero? I primi piatti sono fatti a mano dalle azdore e nel menù è presente una proposta per celiaci e vegetariani. Altra curiosità, uno dei componenti del gruppo dei Corni delle Alpi è Robert Abziehr, che non è solo un musicista ma anche il vicepresidente dell’Associazione dei Gemellaggi di Schwabish Gmund. Infine, restando sempre in ambito musicale, quest’anno Musica nelle Aie assume una dimensione anche europea: al concorso musicale di domenica parteciperà infatti anche il gruppo Mandula Zanekar, proveniente dall’Ungheria.