Open post

100km del Passatore: tutti gli eventi collaterali dell’ultramaratona più bella del mondo

Un evento per runners e per appassionati di storie umane. Questa è la 100km del Passatore, l’ultramaratona tra Firenze e Faenza che chiude la seconda edizione del Maggio Faentino. La gara partirà sabato 25 maggio alle 15.00 da Piazza del Duomo e vedrà l’arrivo dei primi runner in Piazza del Popolo già la sera dello stesso giorno. A sfidare gli stoici Giorgio Calcaterra e Nikolina Sustic ci saranno 3300 atleti, quasi 300 in più dell’edizione 2018, segnando così un vero e proprio record. Come ogni anno sono tante le iniziative che faranno da corollario alla manifestazione e ve le vogliamo raccontare qui!

Galleria Comunale d’arte della Molinella: tra mostre e mental coaching

Da lunedì 20 maggio a domenica 26 maggio, alla Galleria Comunale d’Arte del Voltone della Molinella a Faenza, sarà possibile visitare la mostra fotografica “100 meravigliosi chilometri”, a cura di Gianni Zampaglione, che

Le ceramiche alla Galleria della Molinella
Le ceramiche alla Galleria della Molinella

permetterà al pubblico di rivivere tutte le tappe più importanti del percorso che dal 1973 collega la città di Firenze a quella di Faenza. Qui sarà possibile visionare anche la mostra “FaienceX100 – Le ceramiche faentine premiano la 100 km del Passatore”. Venerdì 24 maggio, alle 20,30, al Voltone della Molinella, si terrà anche la serata di allenamento mentale realizzata da Ekis, “Correre con la testa”, condotta da Andrea Zavaglia.

Le staffette

Cinque le staffette in programma nella giornata del 25 maggio 2019: “Gioca sport”, la cui partenza è prevista da Punta degli Orti alle 17 con arrivo alle 19.30 in piazza del Popolo; “Anchi’io Corro x 100 Km di solidarietà” organizzata da asd autismo a partire dalle 20; la staffetta curata da asd disabili che scatterà da Bocca dei Canali con arrivo alle 20; quella degli alunni dell’istituto comprensivo “Faenza San Rocco” (partenza 15,30 da Marradi/Biforco e arrivo a Faenza alle 20,45) e la 50×1000 dello Csi Faenza e Atletica 85 che partirà alle 16.45 dal passo della Colla di Casaglia e il cui arrivo è atteso per le 21.15 in piazza del Popolo a Faenza.

Cibo & intrattenimento: tutti gli appuntamenti

Al Passo della Colla, il gazebo del Rione Giallo sarà al servizio del pubblico presente nella giornata di sabato 25 maggio dalle ore 10.00 alle ore 24.00. Sempre il 25 maggio, alle 18.00, ad animare piazza del Popolo ci saranno Daniele

100km - punti ristoro lungo il tragitto
100km – punti ristoro lungo il tragitto

Menarini e Danny Frisoni che ci racconteranno la storia della 100 km del Passatore con immagini e filmati proiettati sul maxischermo. Lo stand gastronomico sarà curato dal Rione Nero (a partire dalle 17.00 di sabato 25 maggio 2019 fino alla premiazione di domenica alle 11.00) ed è previsto un intrattenimento musicale a partire dalle 18,30. In viale Marconi, dalle 19.00, Luca Piazza presenterà “Ultimo km”, con musica e animazione, accompagnando con la sua energia i runner al traguardo. Ad attendere i vincitori con il suono delle chiarine ci sarà il Gruppo Municipale di Faenza del Palio del Niballo. Domenica 26 maggio, l’intrattenimento riprenderà sempre in viale Marconi a partire dalle 8,30, precedendo l’inizio delle premiazioni in piazza del Popolo alle 9,30.

Come sempre, non dimenticate di usare #maggiofaentino per raccontare la vostra 100km del Passatore! Il 25 e il 26 maggio in Piazza del Popolo troverete ad attendervi i volontari della Scuola Oriani con le cornici colorate e pieni di papaveri a immortalare i vostri momenti della serata.

Open post

Curiosità e appuntamenti collaterali della due giorni di Buongiorno Ceramica!

Faenza passione ceramica. E’ alle porte il fine settimana del 18 e 19 maggio, quando botteghe, studi artistici, musei e scuole della città apriranno le loro porte al pubblico per raccontare tutta la dedizione e l’esperienza dietro alla creazione delle ceramiche faentine. Terra, acqua e fuoco: una formula all’apparenza semplice ma che nasconde al suo interno tutto il know-how che ha reso i maestri ceramisti faentini famosi in tutto il mondo. Oltre al programma e agli itinerari già diffusi tra visite e workshop, la due giorni prevede anche altri eventi e momenti di incontro da mettere in agenda.

Presentazione guida turistica “La città della Ceramica”

Sabato 18 maggio alle ore 19.00, sarà presentata al Museo Carlo Zauli la guida turistica “Le Città della Ceramica”, realizzata da AiCC e Touring Club Editore, nell’ambito del progetto Mater Ceramica. Interverranno alla presentazione Pier Luigi Bazzocchi (Console regionale dell’Emilia-Romagna del Touring Club Italiano), Massimo Isola (Vice Sindaco di Faenza e Presidente AiCC) e il Senatore Stefano Collina (Presidente AEuCC – Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale “Città della Ceramica”). Un’occasione per assistere al lancio di questa guida che racconta il filo conduttore e gli itinerari che legano le città di antiche tradizione ceramica italiane. A seguire (ore 19.30), all’Hotel Vittoria sarà presentata l’installazione “Ceramica come se piovesse”, a cura di Distretto A (evento in compresenza con Distretto A Weekend) e Ente Ceramica Faenza.

Musei e scuole delle città

Oltre alle botteghe e agli studi d’arte cittadini, partecipano a Buongiorno Ceramica anche i musei faentini, tra cui il MIC, il Museo Carlo Zauli – con aperture straordinarie anche nell’ambito di Distretto A Weekend e la mostra Balancingdi Mirco Denicolò – e il Museo Diocesano con la visita guidata alle nuove acquisizioni dal titolo Percorsi d’Arte (inaugurazione 18 maggio, ore 17.30). Inoltre aderiscono a Buongiorno Ceramica anche l’ISIA di Faenza e il Corso ITS (Corso Biennale di Tecnico Superiore per sostenibilità, sviluppo, design del prodotto ceramico).

L’ISIA di Faenza – istituto di alta formazione nell’ambito del design e della comunicazione – presenterà al pubblico La Ceramica Parallela, mostra a cura di Salvatore Arancio e Marinella Paderni (inaugurazione 18 maggio, ore 11.00) inaugurata durante la Milano Design Week 2019. Un’installazione di piccoli e grandi totem in ceramica smaltata, realizzata grazie all’utilizzo di nuove tecnologie tra cui la stampante 3D. Alla Galleria Comunale d’Arte (Voltone Molinella), troverete invece l’Open Day del Corso ITS con gli studenti che presenteranno i corsi 2019/2021 e laboratori di sperimentazione ceramica per ragazzi e adulti, oltre all’esposizione di progetti e prototipi di tesi (sabato 18 maggio ore 16.19; domenica 19 maggio ore 10-13 e 15-18).

Cibo e ceramica

Nella giornata di domenica ci saranno infine altri due eventi che coinvolgono le botteghe, entrambe nel filone ceramica e cibo: la prima sarà Colazione in bottega, appuntamento ormai consolidato della bottega La Vecchia Faenza in collaborazione con Distretto A, per proseguire poi a pranzo con Piatto Unico e Solo, una collaborazione tra FM con gusto e la ceramista Elvira Keller (con lo chef Fabrizio Mantovani che interpreta i piatti di Elvira Keller, acquistabili con o senza la proposta gastronomica).

Fabbrica Ferniani
Fabbrica Ferniani

Fabbrica Ferniani: apertura straordinaria

Nella giornata di sabato, non perdetevi la riapertura straordinaria della Fabbrica Ferniani. Una collezione di famiglia che raccoglie il campionario della produzione della manifattura Ferniani nei due secoli di vita dal 1693 al 1893. Nelle 8 sale dedicate alla collezione si potranno ammirare i vari stili dei decori su ceramica: dal barocco di fine Seicento all’eclettismo ottocentesco. La collezione è allestita permanentemente presso villa Case Grandi in località Errano, a pochi km da Faenza in direzione Brisighella. Prenotazione obbligatoria presso IAT-Pro Loco Faenza (voltone Molinella 2, Faenza – t. 0546 25231).

 

 

 

 

 

Come sempre, non dimenticate di usare #maggiofaentino nel racconto degli eventi. Nella giornata di sabato 18 maggio il desk di Maggio Faentino con i ragazzi dell’ITC Oriani sarà itinerante e sarà la cornice di papaveri a scovare voi all’interno delle Botteghe.

Ph Credits: Antonio Veca

Open post

Musica, escursioni e appuntamenti nel verde della Musica nelle Aie

Maggio Faentino si prepara ad accogliere l’appuntamento con La Musica nelle Aie del 9-12 maggio, quando il racconto del buon vivere all’aria aperta si sposta nella natura di Castel Raniero, poco distante dal centro storico di Faenza. Un luogo dove recuperare il dialogo con la natura lungo il percorso ad anello tra le aie, alla scoperta della bellezza del territorio, dei suoi poetici paesaggi e dell’enogastronomia romagnola. Il tutto rigorosamente nel rispetto dell’ambiente che ci circonda.

Quando si parla di Musica nelle Aie, il pensiero va subito ai gruppi folk provenienti da tutta Italia che si esibiranno

Maggio Faentino a Musica nelle Aie

durante tutta la manifestazione e in particolare ai 20 partecipanti al concorso “Castel Raniero Folk Festival” di domenica 12 maggio. In realtà, la quattro giorni sarà anche l’occasione per partecipare ad una serie di appuntamenti tra le aie assolutamente da non perdere. Tra le novità di quest’anno, l’apertura dell’aia della colonia di Castel Raniero.

Mostre, escursioni e concerto all’alba: anche così si coltiva la musica nelle aie

Si parte giovedì 9 maggio, quando nell’area dove è situato lo stand enogastronomico andrà in scena alle ore 20,00 la “Scola ad Folk” con ragazzi dell’Istituto Comprensivo Europa diretti dal M° Zauli.

Venerdì 10 maggio, gli amanti della due ruote ecologica, non possono sicuramente perdere l’appuntamento delle ore

Musica nelle aie – balli nelle aie

18,00 a Villa Orestina con la mostra-evento “Elogio della Bicicletta” e l’esposizione di manifesti pubblicitari d’epoca a cura di Carta Bianca Editore – Amici dell’Arte. A seguire concerto di Chitarra a cura della scuola di musica Sarti.

Sabato 11 maggio alle 5,30 torna per la seconda volta il concerto al sorgere del sole: questa volta a suonare all’alba tra le aie saranno le ocarine di Molinella ‘Ocarina Group’. Il pomeriggio si dividerà invece tra escursioni e sport, come l’escursione delle ore 14.00 dal parco della Colonia fino a Villa Orestina per il sentiero di Rio Biscia a cura di Proloco di Faenza (info: 340 2900564) con ritrovo al campo sportivo. Alle 14.30, sempre dal campo sportivo, sarà possibile cimentarsi nella ricerca delle erbe spontanee con Luciana Mazzotti a cui seguirà alle ore 16,00 la partenza della 42a Classicissima di Castel Raniero 19° Memorial Cristiano e Chiara Marini – podistica competitiva di 11 Km.

Ad accogliere il pubblico ci sarà anche il desk di Maggio Faentino con l’animazione dei ragazzi dell’ITC Oriani di Faenza. Preparate la macchina fotografica per farvi immortalare nelle cornici di papaveri!

Non dimenticare di usare l’hashtag #maggiofaentino e #musicanelleaie

Scarica QUI il programma della due giorni

 

(Ph. a cura dei fotografi di La Musica nelle Aie)

 

Open post
mostra 100km Passatore

100km del Passatore: gli eventi collaterali dell’ultramaratona

A meno di una settimana dalla partenza in programma sabato 26 maggio, alle 15.00 da Piazza del Duomo a Firenze, risultano oltre 3060 gli atleti attualmente iscritti (erano 2.893 all’edizione 2017), stabilendo il record degli anni 2000. Tra loro: 480 donne, circa 1350 esordienti, 560 emiliano romagnoli dei quali oltre 150 faentini ed oltre 50 atleti provenienti dai 5 continenti e 26 nazioni straniere. La 100km è in primis la gara podistica “più bella del mondo”, ma come ogni anno sono tante le iniziative che faranno da corollario alla competizione. Scopriamole nel dettaglio:

Novità dell’edizione 2018 tra coaching e beneficenza

Quest’anno la 100km ha attivato una collaborazione con Ekis, the Coaching Company, un progetto di allenamento mentale dedicato agli sportivi, oltre alla collaborazione tra il ‘Passatore’ e la Wellness Week. Infine, la partnership tra la Firenze Faenza e Rotary for Polio (associazione a scopo benefico) consentirà ai concorrenti di poter effettuare gratuitamente lungo il percorso la misurazione del valore della glicemia istantanea. Grazie all’iniziativa promossa da Rotary, chiunque potrà operare un versamento tramite il sito www.100000passiperlapolio.org in cui è possibile acquistare i km che 13 staffettisti sul percorso della Cento effettueranno alternandosi percorrendo distanze di circa 5 Km. Il ricavato raccolto tramite verrà interamente devoluto per la Mission che da anni contraddistingue l’azione internazionale del Rotary, ovvero l’acquisto dei vaccini contro la poliomielite, per eradicare questa terribile malattia negli ultimi due paesi ancora colpiti: Afghanistan e Pakistan.

Fino a domenica 27, alla Galleria Comunale d’Arte del Voltone della Molinella a Faenza, sarà possibile visitare la mostra fotografica “Il mito della 100 km del Passatore ritratto da Carlo Giuliani”, con le immagini delle ultime tre edizioni della Firenze-Faenza. Mercoledì 23 maggio, alle 20.30, sarà invece il turno della serata condotta da Francesco Marabini, dedicata agli angoli ‘secondari’ di Faenza dove è possibile praticare sport e attività motorie. Giovedì 24 maggio, alle 20.30, sempre al Voltone della Molinella, si terrà invece la serata di allenamento mentale realizzata da Ekis, the mental coaching “Correre con la testa”, in compagnia di Andrea Zavaglia.

Faenza verso la 46^ edizione della 100km del Passatore

La serata antecedente lo start della corsa, si terrà in Piazza del Popolo il Pasta party di benvenuto, dedicato agli atleti della 100 km del Passatore con la presentazione dei top runner, musica e animazione curate da Luca Piazza. Alle 21.00 scatterà la partenza della passeggiata “Faenza Passo dopo passo” per permettere ai partecipanti di immergersi nell’ospitale cittadina manfreda. Per quanto concerne le 100km Passatorestaffette, sabato 26 maggio partiranno alle 9.30 da Firenze in Piazza Edison le staffette degli studenti dell’Istituto Toricelli-Balardini di Faenza, dell’Istituto Superiore “Cassiano Paolini” e del Liceo “Rambaldi-Valeriani-Alessandro da Imola”. Alle 15.30 tra Marradi e Biforco è prevista la partenza della Corsa della famiglia degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Faenza San  Rocco” mentre, alle 16.45, dal Passo della Colla di Casaglia, avverrà la partenza della Staffetta 50×1000 dello Csi Faenza e Atletica 85. 

 

Cosa fare a Faenza aspettando l’arrivo dei primi podisti

A partire dalle 18.00 di sabato 26 maggio, Daniele Menarini e Danny Frisoni racconteranno in Piazza del Popolo la Storia della 100 km del Passatore con immagini e filmati proiettati sul maxischermo, con l’apertura dello stand gastronomico a cura del Rione Giallo. Alle 18.30 sarà invece il turno dell’intrattenimento musicale realizzato da A.S.D. Giorgio e le Magiche Fruste di Romagna, con Luca Piazza impegnato in viale Marconi a presentare l’”ultimo km” attraverso musica e animazione. Alle 20.00 è atteso l’arrivo della staffetta Asd Disabili di Faenza, seguita venti minuti dopo dalla conclusione della Corsa della famiglia dell’Istituto Comprensivo “Faenza San Rocco” e, alle 20.45, sono attesi gli arrivi dele Staffette dell’Istituto Torricelli-Ballardini di Faenza, dell’Istituto Superiore “Cassiano Paolini” e del Liceo “Rambaldi-Valeriani-Alessandro da Imola”. A chiudere, per le 21.15, l’arrivo della staffetta 50×1000 dello Csi Faenza e Atletica 85 Faenza, poco prima dell’applauso riservato ai vincitori al suono delle chiarine del Gruppo Municipale di Faenza del Palio del Niballo.

Domenica 27 maggio, giornata conclusiva della 100 km del Passatore, vedrà dalle 9.30 la cerimonia di premiazione in Piazza del Popolo con la classifica dei romagnoli e dei faentini, oltre che del primo esordiente giunto al traguardo e i risultati inerenti il 10° Trittico di Romagna.

Scroll to top