Open post

Musica nelle Aie: l’anima green, solidale (e social) della quattro giorni di Castel Raniero

Una manifestazione green, solidale, social e con un finale all’insegna dell’improvvisazione. Oltre a musica ed enogastronomia sono anche questi gli elementi che caratterizzano questa edizione di Musica nelle Aie. Essere una manifestazione solidale e green al 100% è da sempre uno dei punti fermi di Musica nelle Aie. Ne sono un esempio l’utilizzo di materiale riciclabile e biodegradabile allo stand gastronomico, così come i progetti di solidarietà sostenuti dalla manifestazioneInoltre, anche quest’anno via Castel Raniero verrà chiusa al traffico a partire da alcune ore del giorno per permettere al pubblico di godersi al pieno la manifestazione nel rispetto della natura e senza il pensiero della macchina. Ecco qui le ultime informazioni da appuntarsi in previsione del fine settimana tra le aie.

Tre curiosità da sapere prima di arrivare a Castel Raniero

1. Sorridete, fotografatevi e condividete. Se siete già stati alla prima serata di Musica nelle Aie di giovedì 9 maggio avrete sicuramente visto le volontarie di Maggio Faentino dell’Istituto Oriani di Faenza sotto lo stand

Scatta e taggati con #maggiofaentino
Scatta e taggati con #maggiofaentino

vicino al palco centrale. Se non siete sicuri di averle individuate vi diamo qualche indizio: T-shirt rossa ‘Maggio Faentino’, desk Maggio Faentino e cornici piene di papaveri per immortalare i vostri momenti più belli. Fatevi una foto (o chiedete alle ragazze di farlo) e taggatevi utilizzando #maggiofaentino: vi condivideremo poi sui canali ufficiali della manifestazione. Oltre ai volontari Maggio Faentino, troverete anche la possibilità di farvi stampare una cartolina-fotografia dai volontari di Musica nelle Aie utilizzando #aiecartolina2019. Siate social e condividete!

2. Trebbo musicale improvvisato. Se siete musicisti o cantanti, domenica sarà la giornata giusta per esibirvi sopra ad un palco. A conclusione della premiazione del concorso musicale di domenica (dopo le ore 20.00), avrà luogo una Jam Session Folk con tutti quelli che avranno voglia di mettersi in gioco e suonare, cantare e ballare in compagnia per il Gran Finale di #musicanelleaie2019. Se stiamo parlando di voi, portate il vostro strumento musicale e iniziate a scaldare la voce.

3. Solidarietà coltivando la Musica nelle Aie. Musica, balli ed enogastronomia rappresentano a Musica nelle Aie anche un’occasione per dare spazio ad iniziative di solidarietà: la manifestazione aderisce infatti al progetto del Banco Alimentare che promuove da anni la riduzione dello spreco del cibo che viene recuperato e donato ai meno fortunati. Ma non solo. Parte del ricavato degli ingressi a offerta libera sarà devoluto al Pronto Soccorso di Faenza per l’acquisto di un ecografo in collaborazione con la Dr.ssa Berger. Un modo semplice ma importante per fare del bene alla collettività.

Bus navetta gratuito: ecco tutti i luoghi e gli orari

Anche quest’anno sarà attivo un bus navetta dal parcheggio di Errano e domenica 13 ci saranno dei pullman in partenza anche dal PalaCattani di Faenza. Sempre di domenica sarà attivo il parcheggio di Villa Rotonda.

Ecco tutti gli orari delle chiusure:

Bus navetta gratuito

Venerdì 10 maggio: Chiusura del traffico di Via Castel Raniero dalle ore 20.00. A disposizione un bus navetta da Villa rotonda al campo sportivo (ultima corsa 23.30-00.00)

Sabato 11 maggio: Chiusura del traffico di Via Castel Raniero dalle ore 16.00. A disposizione un bus navetta da Villa rotonda al campo sportivo (ultima corsa 23.30-00.00)

Domenica 12 maggio: Chiusura del traffico di Via Castel Raniero dalle ore 10.00. A disposizione un bus navetta anche dal PalaCattani (Piazzale Tambini – Faenza) fino a Villa Rotonda.

Il servizio comprende andata e ritorno e i Bus Navetta dal Palacattani (Piazzale Tambini)  iniziano il giro dalle ore 12.00 fin alle 18.30. A partire dalle 18,30 solo da Castel Raniero verso il Palacattani (ultima corsa 23,30/00,00). Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 18, 30, Bus Navetta anche da Villa Rotonda al campo sportivo di Castel Raniero. Infine, domenica la chiusura della strada sarà alle ore 10, ma sarà attivo il parcheggio presso Villa Rotonda.

 

Open post

Musica, escursioni e appuntamenti nel verde della Musica nelle Aie

Maggio Faentino si prepara ad accogliere l’appuntamento con La Musica nelle Aie del 9-12 maggio, quando il racconto del buon vivere all’aria aperta si sposta nella natura di Castel Raniero, poco distante dal centro storico di Faenza. Un luogo dove recuperare il dialogo con la natura lungo il percorso ad anello tra le aie, alla scoperta della bellezza del territorio, dei suoi poetici paesaggi e dell’enogastronomia romagnola. Il tutto rigorosamente nel rispetto dell’ambiente che ci circonda.

Quando si parla di Musica nelle Aie, il pensiero va subito ai gruppi folk provenienti da tutta Italia che si esibiranno

Maggio Faentino a Musica nelle Aie

durante tutta la manifestazione e in particolare ai 20 partecipanti al concorso “Castel Raniero Folk Festival” di domenica 12 maggio. In realtà, la quattro giorni sarà anche l’occasione per partecipare ad una serie di appuntamenti tra le aie assolutamente da non perdere. Tra le novità di quest’anno, l’apertura dell’aia della colonia di Castel Raniero.

Mostre, escursioni e concerto all’alba: anche così si coltiva la musica nelle aie

Si parte giovedì 9 maggio, quando nell’area dove è situato lo stand enogastronomico andrà in scena alle ore 20,00 la “Scola ad Folk” con ragazzi dell’Istituto Comprensivo Europa diretti dal M° Zauli.

Venerdì 10 maggio, gli amanti della due ruote ecologica, non possono sicuramente perdere l’appuntamento delle ore

Musica nelle aie – balli nelle aie

18,00 a Villa Orestina con la mostra-evento “Elogio della Bicicletta” e l’esposizione di manifesti pubblicitari d’epoca a cura di Carta Bianca Editore – Amici dell’Arte. A seguire concerto di Chitarra a cura della scuola di musica Sarti.

Sabato 11 maggio alle 5,30 torna per la seconda volta il concerto al sorgere del sole: questa volta a suonare all’alba tra le aie saranno le ocarine di Molinella ‘Ocarina Group’. Il pomeriggio si dividerà invece tra escursioni e sport, come l’escursione delle ore 14.00 dal parco della Colonia fino a Villa Orestina per il sentiero di Rio Biscia a cura di Proloco di Faenza (info: 340 2900564) con ritrovo al campo sportivo. Alle 14.30, sempre dal campo sportivo, sarà possibile cimentarsi nella ricerca delle erbe spontanee con Luciana Mazzotti a cui seguirà alle ore 16,00 la partenza della 42a Classicissima di Castel Raniero 19° Memorial Cristiano e Chiara Marini – podistica competitiva di 11 Km.

Ad accogliere il pubblico ci sarà anche il desk di Maggio Faentino con l’animazione dei ragazzi dell’ITC Oriani di Faenza. Preparate la macchina fotografica per farvi immortalare nelle cornici di papaveri!

Non dimenticare di usare l’hashtag #maggiofaentino e #musicanelleaie

Scarica QUI il programma della due giorni

 

(Ph. a cura dei fotografi di La Musica nelle Aie)

 

Open post

Musica nelle Aie: chiusure al traffico e servizio navetta

Essere una manifestazione green al 100% è da sempre uno dei punti fermi di Musica nelle Aie. Anche quest’anno, Via Castel Raniero verrà chiusa al traffico a partire da alcune ore del giorno per permettere al pubblico di godersi al pieno la manifestazione nel rispetto della natura e senza il pensiero della macchina.

Sarà attivo un bus navetta dal parcheggio di Errano e domenica 13 ci saranno dei pullman in partenza anche dal PalaCattani di Faenza. Sempre di domenica sarà attivo il parcheggio di Villa Rotonda.

Ecco tutti gli orari delle chiusure:

Venerdì 11 maggio: Chiusura del traffico di Via Castel Raniero dalle ore 20.00. A disposizione un bus navetta da Villa rotonda al campo sportivo

Sabato 12 maggio: Chiusura del traffico di Via Castel Raniero dalle ore 16.00. A disposizione un bus navetta da Villa rotonda al campo sportivo

Domenica 13 maggio: Chiusura del traffico di Via Castel Raniero dalle ore 10.00. A disposizione un bus navetta anche dal PalaCattani (Piazzale Tambini – Faenza) fino a Villa Rotonda. Dalle 18.30 sarà attivo anche un servizio navetta da Villa Rotonda al Campo sportivo.

Open post

Musica nelle Aie: cosa sapere prima di arrivare a Castel Raniero

Manca pochissimo all’inaugurazione di Musica nelle Aie e come si fa prima un bel viaggio, ecco qualche informazione da tenere a mente per assicurarci di non esserci dimenticati nulla prima della partenza, inclusa qualche curiosità sugli eventi in programma…

I numeri. Musica nelle Aie si sviluppa all’interno e lungo l’anello di 5km che percorre la “Passeggiata Faentina” (e per gli sportivi, ci sono gli 11km della gara podistica detta “Classicissima”). La manifestazione si prepara ad accogliere nella sua quattro giorni circa 200 musicisti. Lo scorso anno le presenze sono state circa classicissima di castello raniero20.000, con un afflusso maggiore nella giornata di domenica quando si svolge il concorso musicale rivolto ad Autori e Interpreti. I posti a sedere nello stand gastronomico sono circa 600 e il menù conta su una scelta di oltre 30 piatti. Musica nelle Aie è soprattutto condivisione e partecipazione e tutto ciò non sarebbe possibile senza il prezioso aiuto dei 300 volontari che si alterneranno durante i 4 giorni. Anche quest’anno sarà presente un’area camper dove poter sostare, per non perdersi neanche un minuto della manifestazione.

La natura prima di tutto. A Castel Raniero, la tutela e la scoperta del territorio sono una tema importante. Per questo ogni anno vengono organizzati incontri volti ad implementare la conoscenza degli ambienti rurali e dell’architettura locale. Inoltre, il programma di Musica nelle Aie include anche una serie di visite guidate in mezzo al verde, come la ricerca delle erbe spontanee in programma sabato 12 maggio alle ore 10.00 e in partenza dal campo sportivo di Castel Raniero (info: 334 116 8351). O ancora la passeggiata tra pini e calanchi organizzata dalla Pro Loco di Faenza – sempre il 12 maggio alle ore 14.00 – e in partenza dalla piazza della Molinella di Faenza: un percorso tra storia, natura e tradizione. Domenica 13 maggio alle ore 10.00 sarà invece la volta della passeggiata per boschetti in partenza dal campo sportivo di Castel Raniero  (info: 338 9179274). Ultimo, ma non meno importante, tutto il materiale di consumo per il cibo sarà interamente compostabile.

I suggerimenti di Maggio Faentino. Il calendario di Musica nelle Aie è come ogni anno denso e variegato. Oltre alle manifestazioni musicali, l’enogastronomia e gli incontri tra mostre e anteprime, ci sono altri 2018_ensemble-naturtonappuntamenti da mettere assolutamente in agenda. Siete mai stati ad un concerto di Corni delle Alpi all’alba? Lo potete vedere sabato 12 maggio alle 5.30 al campo sportivo. Loro si chiamano Ensemble Naturton e sono un gruppo proveniente da Schwabish Gmund, città tedesca gemellata con Faenza. E se non siete mattinieri, c’è il bis lo stesso sabato alle 15.00. Sabato alle 18.00, tutti all’aperitivo romagnolo tra le vigne in Via Castel Raniero 60 mentre domenica 13 maggio sarà la volta del picnic conviviale al parco di Villa Orestina dalle 11.00 alle 14.30. Infine, sempre domenica alle 20.45, verrà presentato al pubblico il videoclip Gumbarera di Bonetti & Quinzan, con la partecipazione di Maria Pia Timo. 

Curiosità. Lo sapevate che i piatti dello stand enogastronomico prendono i loro nomi dai poderi e i luoghi di Castel Raniero? I primi piatti sono fatti a mano dalle azdore e nel menù è presente una proposta per celiaci e vegetariani. Altra curiosità, uno dei componenti del gruppo dei Corni delle Alpi è Robert Abziehr, che non è solo un musicista ma anche il vicepresidente dell’Associazione dei Gemellaggi di Schwabish Gmund. Infine, restando sempre in ambito musicale, quest’anno Musica nelle Aie assume una dimensione anche europea: al concorso musicale di domenica parteciperà infatti anche il gruppo Mandula Zanekar, proveniente dall’Ungheria.

 

Open post
Villa Orestina

Musica nelle Aie: alla scoperta degli eventi in Villa Orestina

Se diciamo Musica nelle Aie, voi pensate a… musica, balli ed enogastronomia. Giusto, ma a Castel Raniero potrete scoprire anche molto altro! La manifestazione folk – che aprirà le sue aie a partire dal prossimo 10 maggio – si impegna infatti in ogni edizione a creare momenti di incontro col pubblico, con l’obiettivo di far conoscere anche gli aspetti della realtà locale. Lo farà anche quest’anno proponendo alcuni incontri che avranno luogo a Villa Orestina, una delle case rurali che potrete trovare lungo il percorso della “Passeggiata Faentina”. Ecco qui gli eventi in programma, per un Maggio Faentino all’insegna del buon vivere, della convivialità ma anche della scoperta.

 

“Se queste mura potessero parlare”: la mostra/evento letterario

Si parte con la mostra fotografica dedicata al fotografo Paolo Monti (1908-1982), che contribuì negli annimostra musica nelle aie Settanta e Ottanta ad una campagna di rilevamento della Sovrintendenza di Bologna per il censimento di tutti gli elementi interessati alla tutela del territorio. L’appuntamento è venerdì 11 maggio alle ore 18.00, alla scoperta della casa rurale e del paesaggio romagnolo nel tempo accompagnati da frammenti di letteratura italiana: un viaggio alla scoperta delle dinamiche familiari dei contadini tra fine Ottocento e primi del Novecento. Ma non solo. Durante la presentazione sarà proiettato CINEresilienza, un video degli studenti delle Belle Arti di Bologna, che raccoglie fotogrammi sul paesaggio mediante una selezione di film italiani ambientati in Romagna. Si parlerà poi con Marina Foschi del legame casa-paesaggio agrario, cercando di capire insieme cosa è ancora recuperabile e cosa è stato perso negli anni. Saluterà infine gli interventi il prof. Andrea Emiliani (Accademico dei Lincei), amico del Monti e ispiratore di questa serie di iniziative organizzate da Musica nelle Aie.

 

Le anteprime dialettali di Musica nelle Aie

Come scriveva Chesterton, “tutti i dialetti sono metafore e tutte le metafore sono poesia”. Villa Orestina sarà
quest’anno anche luogo di incontro di anteprime legate al mondo dialettale. Sabato 12 maggio alle ore 15.00 verrà presentato il nuovo disco del cantore romagnolo Macola, in collaborazione col MEI. Al termine, Gianni Siroli riceverà il Premio MEI per la divulgazione del Liscio con il suo libro Romagna “Balerina”. Verrà inoltre presentato l’audiolibro per bambini Cantì, Balì burdel! di Pietro Bandini “Quinzan”, volto alla promozione del dialetto anche tra i piccoli. Al termine, esibizione di Corni delle Alpi con gli Ensemble Naturton, direttamente da Schwabish Gmund, cittadina tedesca gemellata con Faenza. Un’ottima occasione per vedere o rivedere questo concerto unico nel suo genere, in caso non vi sia possibile assistere alla prima del loro concerto all’alba alle 5.30 nel campo sportivo di Castel Raniero, sempre al sabato.

 

Yoga, pizzica, picnic e scuola di cucina: Villa Orestina si fa multitasking

No, non è finita qui! Ecco gli altri appuntamenti da mettere in agenda. Sabato 12 maggio alle ore 10.00,

picninc

Melissa Ceroni vi aspetta per uno stage di yoga: portate i tappetini. Il 13 maggio alle ore 10.00, l’associazione Il lavoro dei contadini vi aspetta invece per una lezione di scuola di cucina romagnola: se volete imparare a tirare la sfoglia, ecco una buona occasione per mettervi alla prova. In contemporanea alla scuola di cucina, sempre alle 10.00 il parco di Villa Orestina ospiterà le esibizioni ginniche di bambini e bambine del Club Atletico di Faenza 1912 e a seguire, stage di pizzica con gli Amici della Tamorra. Dalle 11.00 alle 14.30, non dimenticatevi infine del picnic conviviale, l’unico autorizzato in tutta la festa e che prevede alcune semplici regole: portare piatti, bicchieri e posate da casa e non lasciare carta o altro in giro. Se non riuscite a venire muniti di cibo e bevande, nessun problema: li potrete acquistare in loco!

 

Per info sullo stage di yoga: 334 1168351

Per info sullo stage di pizzica: 333 4757312

Scroll to top