Open post

Buongiorno Ceramica!: due giorni alla scoperta della ceramica faentina

Torna il 18 e 19 maggio la quinta edizione di Buongiorno Ceramica!, il quarto degli eventi in programma del calendario del Maggio Faentino all’insegna della scoperta dei luoghi e i protagonisti della ceramica cittadina. Una manifestazione che si svolgerà in contemporanea in 40 città di antica tradizione ceramica e che a Faenza è coordinata dall’Ente Ceramica. Un’occasione unica per scoprire botteghe, artigiani e artisti della ceramica e per toccare con mano la magia che si cela in questi luoghi ricchi di fascino: dalle botteghe ai laboratori e aziende ceramiche, passando per artigiani e artisti, musei e operatori della ceramica impegnati. Se volete “mettere le mani in pasta” e cimentarvi nei tanti laboratori in programma o nell’arte del tornio, non potete perdervi gli appuntamenti che trovate qui in programma.

Sabato 18 maggio alla scoperta di botteghe e laboratori ceramici faentini

Quando si parla di artigianato locale si parla spesso del ‘saper fare delle mani’, ma cosa significa esattamente? A rispondere a questa domanda sono i tanti ceramisti che giorno dopo giorno lavorano l’argilla, decorano e creano nuove forme con svariati stili e tecniche che partono dalla tradizione per contaminarsi con l’estetica contemporanea. Tanti gli

Laboratori nelle botteghe – ph Antonio Veca

appuntamenti in programma nella giornata del 18 maggio, tra cui diversi laboratori ceramici organizzati da Fosca Boggi, Arte49, Lega Carla Ceramiche d’Arte, Mabilab di Ivana Anconelli (Spazio Permanente Metodo B. Munari) e Bottega Mirta Morigi & Girls. A Mi.Mo Gallery, inoltre, sarà possibile visitare la mostra “Ceramiche dalla città di Gmunden”, in occasione dei 10 anni di gemellaggio di Faenza con la città di Gmunden in Austria (inaugurazione 17 maggio, ore 18.00). Oltre alle visite nelle botteghe a porte aperte, si segnala anche la riapertura speciale della collezione-museo delle ceramiche Ferniani: un salto nella produzione ceramica faentina tra Settecento e Ottocento che sarà visitabile nella giornata di sabato unicamente su prenotazione (IAT-Pro Loco c/o voltone Molinella 2, Faenza – t. 0546 25231).

E se siete curiosi di scoprire anche gli altri appuntamenti tra musei, open day e aperture straordinarie, ve li sveliamo a breve. Seguiteci per saperne di più!

Il mercato della ceramica faentina: la novità dell’edizione 2019

Se non conoscete le produzioni ceramiche faentine e volete averne una visione d’insieme, potete farlo durante il mercato della ceramica faentina, novità di questa edizione che si terrà in Piazza Nenni per tutta la giornata di domenica 19 maggio. Saranno una ventina i ceramisti a presentare la loro produzione in un mercato all’aperto, dove

Mercato della ceramica - ph Antonio Veca
Mercato della ceramica – ph Antonio Veca

trovare ceramiche artistiche e artigianali, spaziando tra arte, scultura, design, complementi d’arredo, oggetti per la casa e accessori moda. Durante il mercato potrete assistere dal vivo ad una spettacolare performance di costruzione di un grande vaso in argilla a colombino a cura del Comitato organizzatore del Mondial Tornianti. Infine alle ore 18.00, sempre in Piazza Nenni, torna l’attesissimo Aperitivo del Ceramista, con il vino dei produttori del territorio, offerto da Associazione Torre di Oriolo, nei bicchieri in ceramica realizzati per l’occasione da 28 tra botteghe ceramiche e ceramisti faentini. Ad accompagnare l’aperitivo sarà l’intervento musicale a cura della Scuola di Musica G. Sarti di Faenza.

I numeri di Buongiorno Ceramica!

  • 2 giorni
  • 1 mercato della ceramica faentina
  • 1 grande vaso a colombino
  • 5 quintali di argilla
  • 33 ceramisti e botteghe ceramiche coinvolte
  • 4 musei
  • 1 mostra all’ISIA di Faenza
  • 1 ITS Ceramic Lab alla Galleria Comunale d’Arte
  • 1 straordinaria collezione-museo privata aperta al pubblico
  • 1 aperitivo del ceramista
  • più di 300 bicchieri in ceramica
  • 7 laboratori per bambini e adulti

Ad accogliere il pubblico ci sarà anche il desk di Maggio Faentino con l’animazione dei ragazzi dell’ITC Oriani di Faenza. Preparate la macchina fotografica per farvi immortalare nelle cornici di papaveri!

Non dimenticate di scaricare la mappa e usare l’hashtag #maggiofaentino e #buongiornoceramica

Open post

Distretto A Weekend: tra arte, cibo, visite guidate e #grazieprego

Il Quartiere ad Alta Densità Artistica della città di Faenza, si prepara ad accogliere la XII edizione del Distretto A Weekend, l’appuntamento itinerante che unirà dal 17 al 19 maggio arte e cibo, spazi pubblici e case private, chef stellati professionisti e imperdibili food experience. Tema dell’edizione di quest’anno sarà GraziePrego: un manifesto della gentilezza, attitudine che molto spesso viene dimenticata nella vita frenetica di tutti i giorni e che vuole essere la linea guida dei tanti eventi che si divideranno tra cena itinerante, arte e cibo di strada e colazioni e visite guidate. Prima di continuare a leggere, scaricate qui la mappa e iniziate a tracciare il vostro itinerario!

Cena itinerante: tutti i numeri della serata

Si parte venerdì’ 17 maggio con la cena itinerante, dove ad aspettare il pubblico ci saranno 54 spazi, 45 chef e 35 produttori di vino, birra e cocktail in un libero percorso accompagnato da installazioni, mostre e

I cortili del Distretto durante la Cena Itinerante

performance seguendo questa formula: dietro ad ogni spazio si trovano un piatto, un drink e un’artista. Ciò che rende speciale e unico il fine settimana di Distretto A Weekend è che oltre ai locali e postazioni nel quartiere, ci saranno corti private, studi di professionisti e case private ad aprire le loro porte al pubblico, all’insegna della convivialità e di quel buon vivere insito nel racconto del Maggio Faentino. Chi potrete trovare negli spazi allestiti durante la serata? Mappa alla mano, i nomi sono tanti tra cui DaGorini (nominato ai recenti World Restaurant Awards), il picnic mood di Scamporella, Benso, Akâmì, il giovane chef dell’Alexander di Ravenna, Postrivoro, Marè e tanti altri. La formula pensata dallo staff di Distretto A è quello di creare contaminazioni e condivisioni, mettendo insieme a grandi nomi, esperti e produttori emergenti di grande qualità e talento. Accanto a food & drinks potrete perdervi tra vie e cortili alla scoperta di installazioni d’arte, mostre e musei aperti. Infine, un pronto intervento fame notturna su ruote arriverà “in soccorso” con bomboloni e brioche della storica Pasticceria Flamigni di Faenza.

Arte e Cibo di Strada: tra cene private e aperitivi sui balconi

Relax nel distretto
Il buon vivere del Distretto A Weekend

Se il venerdì sera saremo tutti itineranti alla scoperta dei tanti connubi disseminati nel quartiere, sabato 18 maggio preparatevi a vestire i panni da flâneurs: sarà infatti l’occasione per prendere tempo, fermarsi a osservare, e gustare il cibo di strada che potrete trovare negli spazi della Piazzetta Carlo Zauli e di Piazza San Francesco. Il programma della serata propone infatti l’appuntamento con i consueti food truck – tra cui ci sarà anche il Magnolia To go dello stellato Alberto Faccani – a cui si aggiungono due cene private molto speciali. La prima è quella di Marta Scalabrini – una delle dieci giovani donne chef italiane emergenti secondo Identità Golose – impegnata in una cena dei Tempi di Recupero, progetto ideato da Carlo Catani. L’altra cena imperdibile sarà invece ospitata a casa di un architetto con il primo home cooking di Distretto A Weekend: una cena di pesce a cura di Cucina Itinerante, attorno a un tavolo per sole 20 persone. Non perdetevi poi gli aperitivi organizzati sui balconi, le presentazioni di libri nei cortili e i percorsi d’arte al Museo Diocesano.

La Domenica tra colazione e visite guidate

Domenica 19 maggio il fine settimana tra arte e cibo si conclude con una serie di  visite guidate in musei inediti, come il Museo di San Francesco o Casa Bendandi, e studi d’artista. Oltre alle visite ci saranno anche colazioni d’eccellenza – Quazar Coworking, Ceramiche La Vecchia Faenza e Cassa di Risparmio di Cento – e due dei quattro laboratori pratici che si svilupperanno tra sabato e domenica e che vi racconteremo a breve nel dettaglio. Distretto A Weekend promuove anche quest’anno un approccio green alla manifestazione nel rispetto dell’ambiente: oltre alla presenza del Green go bus, navetta elettrica che permetterà al pubblico di muoversi verso il centro storico, lo staff organizzatore ha messo in moto una serie di azioni volte a eliminare la vendita di bottiglie in plastica, l’incentivazione all’utilizzo di materiali biocompostabili e una squadra di volontari “pulizziotti” che aiuterà a tenere pulito l’ambiente. Per info e prenotazioni cene e laboratori: 338 8166549 oppure scrivete a distretto.a@gmail.com

Ad accogliere il pubblico ci sarà anche il desk di Maggio Faentino con l’animazione dei ragazzi dell’ITC Oriani di Faenza in Piazzetta Carlo Zauli. Preparate la macchina fotografica per farvi immortalare nelle cornici di papaveri!

Non dimenticate di usare l’hashtag #maggiofaentino #dawe19 #DistrettoAWeekend  #grazieprego

Scroll to top